Project Description

MANUTENZIONE ( BAGNO – CUCINA – CONDOMINIO – FACCIATA )

 

MANUTENZIONE ( BAGNO

Inoltre l’offerta comprende:

Tubature completamente nuove
Rasatura delle pareti e intonaco
Ritinteggiatura del bagno con 2 mani di pittura
Filtro anticalcare
Rifacimento completo di rivestimenti a parete e pavimenti

Bagno e Casa pulita a fine lavori
Garanzia 2 anni
Materiale Made in Italy

Risultati immagini per MANUTENZIONE BAGNO

MANUTENZIONE CONDOMINIO

 

 

MANUTENZIONE FACCIATA

Risultati immagini per MANUTENZIONE FACCIATA

Rifacimento facciata: manutenzione ordinaria o straordinaria?

Uno degli aspetti della normativa più difficili da interpretare riguarda la differenza tra interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, al punto che l’Agenzia delle Entrate ha elencato minuziosamente tutti gli interventi che rientrano nell’una e nell’altra categoria.

I rimborsi Irpef riguardano gli interventi di manutenzione straordinaria su edifici ad uso abitativo di qualsiasi categoria catastale, anche immobili rurali e pertinenze.

Con due eccezioni.

  • Condomini – sono detraibili anche gli interventi di manutenzione ordinaria sulle parti comuni degli immobili prevalentemente ad uso residenziale.
  • Immobili storici – per gli interventi di restauro/risanamento conservativo per i quali è necessaria l’autorizzazione della Soprintendenza per i Beni culturali, è sempre possibile usufruire della detrazione.
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria: definizione

    Per manutenzione ordinaria si intendono gli interventi senza modifiche dell’esistente, che servono a conservare la facciata senza alterarne l’aspetto e le caratteristiche.

    Un esempio di interventi di manutenzione ordinaria sono

    • rasatura/stuccatura/tinteggiatura degli esterni senza modifica del colore;
    • sostituzione degli infissi con altri simili.

    Per manutenzione straordinaria si intendono gli interventi con modifica dell’esistente, come la creazione di un nuovo balcone o la modifica della forma degli infissi o delle porte esistenti.

    A volte bastano piccole variazioni nel tipo di materiale utilizzato per ottenere il bonus fiscale, ad esempio sostituendo gli intonaci rovinati con un termointonaco o modificando il colore delle facciate.

    Manutenzione straordinaria: chiarimenti

    Gli interventi di rifacimento della facciata considerati manutenzione straordinaria sono:

    • tutti i lavori che modificano l’aspetto o il profilo della facciata.
    • I lavori di ricostruzione/ripristino a seguito di calamità naturali per le quali è stato dichiarato lo stato di emergenza.
    • La creazione di un elevatore esterno per disabili.
    • La bonifica delle coperture in amianto.
    • L’installazione di infissi blindati o di corrimano di sicurezza.
    • L’adozione di misure antisismiche solo su parti strutturali di interi edifici – non singole unità immobiliari.

    Adempimenti amministrativi

    Molti di questi lavori sono eseguibili in edilizia libera o con la CIL o la CILA (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata). In alcuni casi però può essere richiesta la SCIA o il Permesso di Costruire.

    E’ importante svolgere tutti gli adempimenti previsti dal Regolamento Edilizio del tuo Comune, provvedere a comunicare all’ASL l’inizio dei lavori se necessario e conservare l’autocertificazione di esecuzione dei lavori a regola d’arte rilasciata dalla ditta, pena la perdita dei benefici fiscali.

    Andrà conservata anche copia delle schede tecniche del produttore degli infissi e di altri materiali che migliorano le prestazioni energetiche dell’edificio, utili per aggiornare l’APE (Attestato di Prestazione Energetica dell’edificio).

    Rifacimento facciata condominio: manutenzione ordinaria o straordinaria

    Tutti gli interventi di ristrutturazione riguardanti le parti comuni di un condominio sono considerati manutenzione straordinaria e vengono rimborsati sulla base delle quote millesimali.

    Per approfondire puoi leggere anche questo approfondimento sul rifacimento delle facciate dei condomini.

    Come si identificano le parti comuni?

    Sono quelle parti della facciata “fruibili” da tutti i condomini, ad esempio infissi che danno su aree comuni, scale esterne, elementi decorativi.

    A volte è possibile includere nell’appalto anche lavori su porzioni private dell’immobile – ad esempio il rifacimento di tutti i sottobalconi e degli intonaci esterni dei terrazzi.

    In questo caso, è possibile portare in detrazione tutti i lavori.

 
327 350 7193

Project Details

Share